Federica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimia

Durante la trasmissione del “Maurizio Costanzo Show” del 19 ottobre la Campionessa di nuoto Federica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimia (Leggo.it). Maurizio Costanzo, nell’intervistare la Pellegrini ha sollevato il tema dello stress in ambito sportivo e lei ha confessato di aver avuto per un breve periodo problemi con l’alimentazione. La campionessa ha sottolineato di esserne uscita e di aver chiesto subito aiuto.

Federica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimiaCostanzo: Senta ma è vero che stava sempre a dieta al punto che una sera ha mangiato una scodella di latte e cereali ma poi l’ha rifiutata?… che è successo?
Pellegrini: Eh no… nel senso… c’è stato un periodo della mia vita… in cui ho avuto qualche problemino di natura alimentare… Costanzo: Un po’ anoressica? Pellegrini: No, vomitavo
Costanzo: Ah bulimica Pellegrini: sì.. nel senso che è una cosa sfiorata… non è durata per fortuna tanto perché ho cercato subito aiuto… però, insomma, l’ho fatto qualche volta… sì… purtroppo sì…

Federica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimia: il Vaso di Pandora

L’intervista e lo svelamento di Federica Pellegrini sui suoi problemi alimentari mette in luce una questione molto importante: il segreto.
Purtroppo, nonostante i problemi alimentari rappresentino un grande problema e colpisca nella maggior parte delle volte delle ragazze, rimane ancora un tabù parlarne.
L’apertura della campionessa può essere stato un momento importante per molte ragazze che ritengono di essere le uniche ad avere questo tipo di problema e a viverlo con vergogna.
I disturbi alimentari vengono vissuti molto spesso come una vergogna da parte di chi ne soffre e della propria famiglia. Questo senso di vergogna porta le persone a non chiedere aiuto e a vivere il problema in solitudine, impedendo così di chiedere aiuto.
Nell’intervista, la Federica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimia e ha sottolineato che ha chiesto subito aiuto.
Il chiedere aiuto ad un professionista, appena si riconoscono i primi sintomi, può essere la strategia utile per evitare che il problema si aggravi.

Bulimia: i dati del Ministero della SaluteFederica Pellegrini ha ammesso i suoi problemi di bulimia

Secondo il Ministero della Salute i disturbi alimentari rappresentano un importante problema di salute pubblica. L’anoressia e  la bulimia, negli ultimi decenni, hanno subito un progressivo abbassamento dell’età di insorgenza. Sono sempre più frequenti diagnosi prima del menarca, fino a casi di bambine di 8-9 anni.
Secondo le stime ufficiali, il 95,9% delle persone colpite dai disturbi alimentari sono donne. L’incidenza dell’anoressia nervosa è di almeno 8 nuovi casi per 100mila persone in un anno tra le donne, mentre per gli uomini è compresa fra 0,02 e 1,4 nuovi casi. Invece, per quanto riguarda la bulimia ogni anno si registrano 12 nuovi casi per 100mila persone tra le donne e circa 0,8 nuovi casi tra gli uomini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.