Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) rappresentano, oggigiorno, una sfida sociale. Questo problema coinvolge, nella maggior parte delle volte, il benessere dei giovani e dei giovanissimi. La complessità clinica che caratterizza questo genere di disturbi necessita di interventi ben integrati. Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare vogliono rappresentare una valida indicazione che i professionisti devono seguire al fine di intervenire secondo le maggiori conoscenze scientifiche.

Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento AlimentareLe Linee-guida rappresentano, nella letteratura scientifica, un insieme di raccomandazioni operative, sviluppate in modo sistemico sulla base dei dati degli studi scientifici. Le indicazioni hanno lo scopo di sostenere gli operatori e i pazienti nelle decisioni e sulle cure mediche più appropriate

Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare: NICE e Ministero della Salute

Nel Maggio 2017 il NICE (National Institute for Clinical Excellence) ha emanato le proprie linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare. Il NICE fornisce le raccomandazioni per individuare, stimare, monitorare e trattare i bambini (0-12 anni), i giovani adulti (13-17 anni) e gli adulti (più di 18 anni) con disturbi dell’alimentazione.

I “Quaderni del Ministero della Salute” propongono una sintesi delle conoscenze attuali in riferimento ai DCA e esprimono le indicazioni d’intervento basate sulla letteratura scientifica.

Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare forniscono indicazioni su quali parametri utilizzare per fare una diagnosi accurata e come intervenire. In aggiunta, i livelli d’intervento vengono definiti anche in base a criteri di gravità estrapolati da numerose ricerca.

Il NICE si esprime anche sul tipo di intervento psicologico da utilizzare nel caso di DCA. I trattamenti psicologici evidence-based raccomandati per gli adulti sono la Terapia Cognitivo-Comportamentale specifica per i DCA (CBT-ED), il Maudsley Anorexia Nervosa Treatment for Adults (MANTRA) e lo Specialist Supportive Clinical Management (SSCM).

Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare: multidisciplinarietà

Tutte le linee-guida internazionali sottolineano l’importanza della multidisciplinarietà nell’intervento sui DCA.Le Linee-guida per i Disturbi del Comportamento Alimentare

Nei “Quaderni del Ministero della Salute” si trova esplicitato il concetto di multidisciplinarietà: “I pazienti dovrebbero ricevere un supporto che include la psicoeducazione sul loro disturbo, il monitoraggio del peso, della salute fisica e di qualsiasi fattore di rischio, la gestione multidisciplinare coordinata tra i servizi clinici e il coinvolgimento dei familiari (se appropriato)”.

La multidisciplinarietà e la comunicazione tra i professionisti è fondamentale per monitorare i progressi ed effettuare eventuali modifiche necessarie al piano di trattamento. Se l’intervento è di tipo ambulatoriale è essenziale una chiara comunicazione tra i professionisti e una comprensione delle reciproche responsabilità e dei diversi approcci.

 

 

Ministero della Salute (2017). Quaderni del Ministero della Salute, n°29.

NICE guideline (2017). Eating disorders: recognition and treatment. NG69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.