L’obesità: alcune caratteristiche

Sull’obesità vi sono molti falsi miti e tanta disinformazione. È bene conoscere il problema, l’obesità: alcune caratteristiche
Il Ministero della Salute sottolinea che “L’obesità è una condizione caratterizzata da un eccessivo accumulo di grasso corporeo, condizione che determina gravi danni alla salute. E’ causata nella maggior parte dei casi da stili di vita scorretti: da una parte, un’alimentazione scorretta ipercalorica e dall’altra un ridotto dispendio energetico a causa di inattività fisica. L’obesità è quindi una condizione ampiamente prevenibile”.

L’obesità in Italia

L’obesità alcune caratteristiche

In Italia, il sistema di monitoraggio del Ministero della Salute ha messo in evidenza che il 22,9% dei bambini delle terza classe primaria (8-9 anni di età) è in sovrappeso e l’11,1% in condizioni di obesità (dati relativi all’anno 2010).
Il progetto Hbsc-Italia (Health Behaviour in School-aged Children-Comportamenti collegati alla salute in ragazzi di età scolare), uno studio  internazionale a cui aderisce anche l’Italia, , nel 2010, ha evidenziato che la frequenza dei ragazzi (tra gli 11 e i 15 anni) in sovrappeso e obesi è più elevata negli 11enni (29,3% nei maschi e 19,5% nelle femmine), che nei 15enni (25,6% nei maschi e 12,3% nelle femmine). I dati sono preoccupanti in quanto indicano che il fenomeno obesità è in espansione e colpisce più frequentemente le generazioni più giovani.
Negli adulti, i dati raccolti nel 2010, mettono in luce che in Italia il 32% degli adulti è sovrappeso, mentre l’11% è obeso. In totale, oltre quattro adulti su dieci (42%) sono in eccesso ponderale in Italia.

L’obesità: alcune caratteristiche e conseguenze

L’obesità sta diventando sempre più un problema sociale che coinvolge i Paesi occidentali. La crescita costante e dilagante delle conseguenze dell’obesità sta divenendo preoccupante in quanto fattore di rischio per varie patologie croniche. Le malattie più frequenti, conseguenza dell’obesità, sono: il diabete mellito di tipo 2, le malattie cardiovascolari e i tumori.Alcuni studi sostengono che il 44% dei casi di diabete tipo 2, il 23% dei casi di cardiopatia ischemica e fino al 41% di alcuni tumori possano essere riconducibili a problemi di peso eccessivo. Circa 2,8 milioni di decessi annui sono attribuibili all’obesità.

Lo stile di vita sedentario e l’assunzione di cibi ad alta concentrazione calorica (ricchi di grassi e zuccheri) favoriscono l’insorgenza del sovrappeso e dell’obesità.

L’obesità: alcune caratteristiche e come riconoscerla

Tra gli indici più utilizzati per valutare il grado di obesità vi è l’Indice di Massa Corporea (IMC). Nonostante questo indice dia informazioni incomplete, esso è ancora ampiamente utilizzato.
L’IMC (BMI in inglese) si calcola dividendo il peso (espresso in Kg ) per il quadrato dell’altezza (espresso in metri).

L’obesità: alcune caratteristiche

Le definizioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sono:

• sovrappeso = IMC da uguale o superiore a 25 fino a 29,99
• obesità = IMC uguale o superiore a 30.

L’obesità alcune caratteristiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.